Il passaggio in Aplos powered by ESA non comporterà nessuna modifica al contatore della sua abitazione, che resterà lo stesso di prima senza alcun intervento.

Il passaggio ad Aplos powered by ESA avverrà in continuità di fornitura senza alcuna interruzione del servizio.

I metodi per pagare la bolletta con Aplos powered by ESA sono i seguenti:

  1. addebito diretto SEPA
  2. carta di Credito 
  3. bollettino
  4. easy Pay

 

Scegliendo la modalità di pagamento addebito diretto si avrà uno sconto di €1.00/mese su ogni fattura

Facciamo un esempio: se si firma il contratto dal 1° al 25 aprile si entrerà in fornitura con Aplos powered by ESA il 1° giugno. Se il contratto si stipula invece dal 26 aprile, si entrerà in fornitura il 1° luglio.

Sarà Aplos powered by ESA ad occuparsi, in prima persona, di mandare il recesso al vecchio fornitore e a curare tutti i passaggi amministrativi e tecnici per assicurare la continuità della fornitura.

Dal 30 settembre 2021 è possibile richiedere la voltura della fornitura elettrica, cioè il cambio di nominativo dell’intestatario del contratto, e contestualmente cambiare il fornitore con un’unica richiesta.

I documenti che occorrono per il passaggio ad Aplos powered by ESA sono semplicemente: 

  1. documento di identità 
  2. ultima bolletta di energia e gas
  3. iban (qualora si desiderasse pagare con addebito diretto)

Il pagamento del Canone TV verrà rateizzato direttamente nella bolletta della luce, in funzione di queste due condizioni:

  1. se è intestatario di un contratto di fornitura elettrica nell’abitazione in cui ha la residenza
  2. Se possiede una tv o un apparecchio in grado di ricevere trasmissioni televisive

 

Nel 2018 l’importo del canone TV è di 90€, suddiviso in 10 rate da 9€ per ciascuno dei mesi da gennaio a ottobre. In funzione della frequenza di fatturazione della sua bolletta di energia elettrica, le verrà addebitata anche la relativa quota del canone. Per esempio se la sua bolletta viene emessa a febbraio 2018, comprenderà la somma delle prime due rate del canone (mesi gennaio e febbraio) per un totale di 18€. Le rate residue verranno inserite nelle bollette successive. Ulteriori dettagli e informazioni sul Canone Rai, sulle modalità di pagamento ed esenzione, sono disponibili tramite il sito dell’Agenzia delle Entrate sul sito www.canonerai.it altrimenti è possibile chiamare i Numero Verde RAI dedicato 800.93.83.62.

Il Bonus Energia per l’utenza elettrica e il gas è uno sconto in bolletta, introdotto dal Governo e messo in vigore dall’Autorità in collaborazione dei Comuni. Lo scopo del Bonus Energia è garantire un risparmio in bolletta alle famiglie in condizioni di disagio economico o fisico e alle famiglie numerose. Per ottenere il bonus sociale luce e gas per disagio economico i requisiti sono: 

  1. indicatore ISEE non superiore a 8.265 euro
  2. almeno 4 figli a carico (famiglia numerosa) e indicatore ISEE non superiore a 20.000 euro
  3. titolare di Reddito di cittadinanza o Pensione di cittadinanza

 

Il riconoscimento del bonus avviene automaticamente in bolletta. Per ottenere la riduzione sulla spesa per le forniture di elettricità, gas naturale e acqua, da quest’anno basterà compilare la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) tramite il Comune, i CAF o il sito INPS. Uno dei componenti del nucleo familiare ISEE dovrà essere titolare di una fornitura attiva oppure usufruire di una fornitura centralizzata gas/idrica, in entrambi i casi dovranno essere attivi per usi domestici. In caso di voltura o utenza chiusa, l’ammontare restante del bonus verrà erogato in un’unica soluzione senza possibilità di presentare una nuova domanda per l’anno di competenza. Il bonus, invece, continuerà ad essere erogato anche in caso di cambio contratto o fornitore.